TURISMO & CULTURA

Fermati a guardare il paesaggio e a contemplare i tesori della tua terra, scoprirai di essere seduto su una miniera di pietre preziose…

Tra gli obiettivi programmatici del gruppo civico “Gambatesa Partecipa” rimane di fondamentale importanza la promozione del territorio attraverso la valorizzazione di tutti i suoi fattori attrattivi: dal patrimonio storico, artistico e culturale alle tradizioni e alle peculiarità enogastronomiche. Il motto “Più ne siamo meglio stiamo” continuerà a connotare l’agire dell’Amministrazione. Sotto tale profilo l’impegno dei prossimi cinque anni sarà orientato a portare avanti gli eventi e progetti già avviati nel corso del precedente mandato, ma anche a raggiungere ulteriori e più importanti traguardi.

Lago di Occhito

Riteniamo che il Lago di Occhito sia una grande risorsa ambientale e naturalistica, la cui valorizzazione consentirebbe di strutturare un’offerta turistica capace di innescare un processo stabile di sviluppo dell’intero tessuto socio economico dell’area del Fortore. Da tale consapevolezza è scaturita la proposta progettuale, già candidata, unitamente ai Comuni di Macchia Valfortore e Sant’Elia a Pianisi, all’interno del Contratto di Sviluppo del Molise, in corso di definizione con il Governo Centrale e con INVITALIA, quale soggetto attuatore. L’idea progettuale si incentra su due fondamentali direttrici:

  1. la prima è orientata alla rimozione degli ostacoli che oggi limitano la piena fruibilità dell’area circostante il lago e a riappropriarsi di una parte del territorio comunale che, proprio a causa della realizzazione dell’invaso, paga lo scotto dell’isolamento, fonte, a sua volta, dell’abbandono dei luoghi. Sotto tale profilo si prevedono le seguenti azioni: realizzazione di una strada di accesso diretto al Lago, provenendo dalla Fondovalle del Tappino; ripristino dell’originario collegamento viario tra il centro abitato di Gambatesa e il Lago; miglioramento della viabilità, oggi compromessa.
  2. La seconda è, invece, volta a creare le condizioni per favorire gli investimenti e la ripresa economica. Sotto tale profilo si prevedono le seguenti azioni: realizzazione di percorsi ciclo-escursionistici, equituristici e di trekking lungo le sponde del lago, avendo riguardo anche alle esigenze dei portatori di disabilità; realizzazione di adeguata segnaletica e di punti informativi; mappatura dei sentieri; realizzazione di aree di sosta e piattaforme per la pesca; recupero di antiche masserie e di edifici storici da riconvertire e destinare alla ricettività e alla vendita di prodotti tipici (formaggi e derivati del latte, insaccati, marmellate, miele, conserve di ortaggi); rendere il lago navigabile con imbarcazioni non inquinanti (canoe e barche a vela).

Recupero patrimonio edilizio a fini turistici

Tra gli obiettivi da perseguire vi è, inoltre, il recupero e la messa in sicurezza del patrimonio edilizio del centro storico, che oggi versa in grave stato di degrado. A tal fine intendiamo sia riprendere il progetto “Case a un euro”, avviato, ma rimasto incompiuto, sia attivarci per il reperimento di ulteriori finanziamenti.

È in attesa di finanziamento il progetto di riqualificazione dell’area situata all’estremità Nord-Ovest del paese (Serrone), dove è oggi situata una croce, per la sua conversione a belvedere e luogo di contemplazione.

Tradizioni ed eventi musicali

Particolare attenzione verrà riservata alla musica, per il suo elevato valore culturale e in quanto elemento di forte connotazione della tradizione popolare. Verranno, quindi, sostenute ed incentivate manifestazioni importanti, quali le Maitunat, il Festival della Canzone Dialettale e Borgo in Jazz Festival. Pari sostegno verrà assicurato alle Bande, cui va il grande merito di mantenere viva la passione per la musica e per lo studio dello strumento musicale. Compatibilmente con le risorse economiche in forza all’Ente ed in collaborazione con le bande musicali, ci si adopererà per la istituzione di una scuola di musica comunale, dove i tanti musicisti gambatesani potranno trasmettere alle future generazioni il loro sapere e le loro competenze. La scuola di musica sarà presidio della cultura musicale della nostra comunità.

Prodotti tipici

Verranno, poi, strutturate ulteriori azioni di promozione e valorizzazione dei prodotti locali (in particolare dell’olio e del vino), avvalendosi della collaborazione della facoltà di agraria dell’Università del Molise e delle Associazioni di categoria e incentivando forme di associazionismo tra produttori. Il tutto nell’ottica di elevare la qualità dei prodotti, caratterizzarli, anche mediante l’apposizione del marchio De.Co, e farne un’opportunità di crescita economica.